Da San Andrea di Compito tre colli

WP GPX Maps Error: File /home3/camminare/public_html//ilcamminare.it/wp-content/uploads/2011/10/Sandrea_tre_colli.gpx not found!

Se siete alla ricerca di una giornata di assoluta immersione naturalistica, vi illustro e consiglio un Signor percorso, un interminabile sgambata tutta da scoprire, si compone da una serie di sentieri dai molteplici contesti, sorprendenti scenografie naturali, che svelano tutta la  loro armonia e bellezza autoctona di questa meravigliosa zona collinare, percorrendo questo tracciato si può gioire o soffrire trasportati da una  continua progressione di emozioni.


 


Cosi come evidenziato dall’andamento del grafico altimetrico, “la passeggiata” impone da subito il suo carattere di ruvido tracciato, lasciato il paese di San Andrea di Compito, punto di partenza del giro, dopo poco si presenta davanti al camminatore una lunga salita che gradualmente lo conduce  a superare un primo colle.

Questo dislivello si caratterizza da un ultimo strappo rompi fiato stretto e sassoso, il quale sale e si inerpica sempre più, tanto che definirlo mulattiera risulterebbe troppo gratificante, infatti l’omonimo quadrupede ci penserebbe bene prima di affrontarlo, cosicché meglio lo definirei una caprettiera!.

 

E’ da sottolineare che se pur collinari, tutti i percorsi descritti in questa rubrica dedicata al Monte Serra, non hanno niente da invidiare ai fratelli maggiori delle Alpi Apuane, gli stessi infatti anche se morfologicamente collocati a quote altimetriche notevolmente inferiori, ci regalano sempre belle emozioni, a due passi da casa.

 

Passati i primi dislivelli e rotto il fiato si procede progressivamente a passo di bastoncino, su larghi sentieri in salita, che gradualmente ci portano in cima al Monte Serra, dopo una serie di tornanti arriviamo al famoso prato, complice delle affollate e fumose braciate estive.

Il percorso così prosegue, attraversando prima un panoramico crinale si discende  poi rapidamente in un fitto bosco, caratterizzato da uno stretto e repentino sentiero perfettamente segnalato, dal quale collegandosi ad una serie di sentieri si raggiunge la vetta in cima al Monte Faeta mt 825 slm, non senza prima aver sudato un po su qualche tratto in salita, indispensabile in questi tratti è l’utilizzo del tracciatore GPS.

Davanti a noi da adesso si apre una infinita discesa, infatti procediamo verso la vallata di Vorno, incantevole borgo nei pressi di Lucca, lo attraversiamo in direzione di Guamo per incamminarci verso l’Acquedotto del Nottolini, dopo questo breve intervallo urbano, riprendiamo i sentieri boschivi segnati per tuffarci in uno scenario architettonico affascinante, siamo infatti nell’impianto idraulico caratterizzato dalle strutture in pietra dell’ottocentesco Acquedotto, lo seguiamo verso monte, in una serie di coinvolgenti scorci che riportano la mente i periodi lontani delle sfide ingegneristiche scaturite delle esposizioni internazionali.

 

 

Stiamo concludendo il percorso, dopo numerose ore di cammino, il corpo oramai non richiede altro che fermarsi, la direzione è quella del paese di partenza per chiudere il nostro circuito, mancherà solo una’altra sgambata tra un sali e scendi di stretti sentieri che attraversando il bosco ci riconducano verso la strada asfaltata in direzione del nostro veicolo… che soddisfazione.!

 per il Download del GPX clicca qui

Thumbnail image Carlo Picchietti

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
VN:F [1.9.22_1171]
Ambiente
Condizione Richiesta
Tecnica
Fattore Divertimento
Descrizione del Percorso
Configurazione del Percorso
File GPX
Qualità dell'Articolo
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Da San Andrea di Compito tre colli, 10.0 out of 10 based on 1 rating

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.