Simbiosi Naturalistica

Simbiosi Naturalistica ricerchiamo il nostro benessere…

Il camminare in solitario nella natura, ci trasporta emotivamente ad assaporarne ogni sfaccettatura, istanti che si fondano in una meditazione introspettiva, arricchita dall’armonia dei suoi suoni.

Rinvigorimento sensoriale, anche quando camminiamo in compagnia, dove se pur distratti ne avvertiamo una propria vitalità, magari più superficiale, ma comunque in grado di trasmetterci un energia e una forza positiva, che automaticamente ci allontana della nostra grigia quotidianità.

Se, con il tempo, impariamo ad avvertirne sempre di più il flusso, nella sua tranquillità riusciremmo a scaricarci da tutte quelle tensioni che normalmente accumuliamo.

Nel nostro consueto vivere, il rumorio, la frenesia delle nostre azioni, le nostre continue ed irrisolvibili controversie, occludono i nostri canali ricettivi, rendendoci estranei al silenzio, quindi lo evitiamo perché ci rende in disagio con noi stessi, al contrario sono proprio in questi momenti, di completo abbandono, lontano da fonti di disturbo intellettivo, che ci restituiscano un carica esistenziale imparagonabile.

Ci accorgeremo, quindi come sarà stato illuminante tutto questo per il nostro benessere, una vera e propria pulizia interiore, quando al nostro rientro ritroveremo la quotidianità abbandonata per qualche istante ed assaporeremo quindi ancora di più, la delizia spirituale di quei momenti trascorsi.

Meditazione, Natura, Rinvigorimento sensoriale, Simbiosi Naturalistica

Una ricerca interiore illuminante

Questo ce la dice lunga sul rapporto diretto che l’uomo ha sempre avuto con la Natura, una simbiosi millenaria, ma che la nostra società contemporanea, nelle sue infinite contraddizioni, non riconosce più, anzi la minaccia perpetuamente in un’ascendente ed inarrestabile parabola distruttiva.

Riconosco, che queste argomentazioni portano inesorabilmente, nella maggior parte delle persone, ad un sentimento ripulsivo, effettivamente sono discussioni infinite trascinate da anni e anni di sterili convegni, inutili vertici, che oltre a non produrre soluzioni hanno soltanto posticipato tematiche, che altresì sono sempre di più pesantemente contemporanee.

E’ un processo inarrestabile, frutto di un voluto immobilismo decisionale, favorito da logiche economiche.

Meditazione nella natura, camminare, ricerca interiore, Simbiosi Naturalistica

La Luce nostra forza interiore

Ma… se per un attimo ci allontaniamo da questa inutile dissertazione circolare che, nel suo rumorio, ci riporta sempre al punto di partenza e cerchiamo di vedere tutto da un’altra prospettiva, ci accorgeremo di quanto il nostro organismo, la nostra intellettualità, abbia un reale bisogno di un rapporto diretto con la natura, è un legame intrinseco con noi stessi, che non si può scindere, nemmeno nell’ultimo e più fervido individuo, convinto fino a fondo della sua urbanità.

Quando siamo a diretto contatto con il nostro unico habitat secolare, ne avvertiamo immediatamente il benessere, la sua forza ci fa comprendere, quanto l’uomo sia infinitamente microscopico davanti a tutto questo, le sue azioni, nonostante tutti i suoi sforzi, sono sempre state limitate, vincolate da un fattore temporaneo, che perentoriamente ne decreterà la propria sconfitta.

La storia nei secoli ci ha sempre dimostrato che tutti i disegni dell’uomo, le sue invenzioni, i suoi progetti, prima o poi nel tempo si dissolvono ritornando nel niente.

Noi siamo parte di un ciclo vitale, un sistema che vive in equilibro nella pluralità dei suoi elementi, una catena di fattori che generano un unico organismo la terra, regolata dal tempo della vita.

Ma allora perché di fronte a tutto questo non ci accorgiamo di quanto la nostra vitalità sia legata l’uno all’altro, perché testardamente rincoriamo una

Habitat naturale, naturalismo, ricerca naturale, Simbiosi Naturalistica

Nella natura avvertiamo il nostro benessere, è un habitat ideale

propria ascesa personale in un assurdo progetto individualistico ed egocentrico, dove la nostra unica preoccupazione è il nostro proprio benessere, la nostra stessa vita (a volte), è legata esclusivamente da un fattore economico.

Se la natura si comportasse allo stesso modo non sarebbe durata molto… invece il suo millenario ritmo è caratterizzato da un vitale sistema in equilibrio con i propri organismi, sulla filantropia delle proprie azioni, ogni elemento, animato o no, dona all’altro un frutto delle proprie funzioni, un dono perenne basato sul pluralismo delle convivenza, ed in questa smisurata catena di offerte, tutto quello che è donato, ritorna indietro arricchito dalle varie soggettività.

Dobbiamo ritrovare una simbiosi naturalistica…. perché proprio in questo grande contesto che si è evoluto l’uomo, basti pensare quanto sia un disegno assurdo, quello di perdurare con questa logica distruttiva, dove l’uomo superbamente si è posto in primo piano su tutto, e utilizzi senza freno tutte le risorse vitali del pianeta, distruggendo ed inquinando tutto nel nome del “proprio benessere economico”, paragonandolo ad un esempio concreto è come volere costruire un meraviglioso ed avveniristico tetto, scardinando ed utilizzando i materiali delle fondazioni, l’effetto non sarà una casualità ma bensì una concausa.

Si capisce quanto sia fuorviante e limitata quindi questa visione, imposta dalla società moderna, che nel suo perdurare nello sfruttamento egoistico senza limiti, non potrà che portare fattori sempre più autodistruttivi.

Silenzio, Meditazione, silenzio interiore ricerca, Simbiosi Naturalistica

Trovare un luogo dove meditare nel silenzio interiore

L’uomo nonostante tutti i suoi sforzi per dissociarsi da questo contesto universale ne è parte, dovrebbe quindi imparare a fermarsi e riflettere nel silenzio e nella tranquillità sullo scopo della propria esistenza, del grande disegno di cui fa parte, e apprenderne gli insegnamenti primordiali di fraternità.

Questi segni sono già presenti tutto intorno a noi, non nelle nostre città, ma nella natura, nei suoi boschi nei sui mari, questo ci aiuterà ad rallentare quest’inutile corsa del proprio arricchimento materiale, ma ci farà comprendere che aiutare chi è dietro di noi, non potrà che donarci un infinito benessere intellettuale e spirituale.

Simbiosi Naturalistica… A presto.il camminareThumbnail image Carlo Picchietti

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 9.7/10 (6 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +4 (from 6 votes)
VN:F [1.9.22_1171]
Ambiente
Condizione Richiesta
Tecnica
Fattore Divertimento
Descrizione del Percorso
Configurazione del Percorso
File GPX
Qualità dell'Articolo
Rating: 8.4/10 (1 vote cast)
Simbiosi Naturalistica, 9.7 out of 10 based on 6 ratings

3 Replies to “Simbiosi Naturalistica”

  1. Gabriele

    Eccellente. Complimenti incondizionati per l’efficacia e la completezza della riflessione.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    Reply
    1. CarloCarlo Post author

      Ciao Gabriele! sono felice del tuo commento…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
      Reply
  2. claudio

    questa sensazione di simbiosi con la natura l’ho vissuta in prima persona con il cammino di santa giulia. Grazie Carlo

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *